sabato 3 gennaio 2009

Il mio anno nuovo







Il primo di gennaio Jack Frosty ha deciso di colpire non solo le belle colline inglesi (bellissime coperte di brina), ma anche - e soprattutto - i tubi el riscaldamento di casa Kay a Stalybridge. Sgarrupati e Flanders ci siamo svegliati tutti dopo la solita notte di letti musicali, saltellando dalla camera da letto alla cucina, tutti tremanti, con primi segni di moccioloni al naso. Riscaldamento andato, forse perdita di gas. Il primo dell'anno per noi e' stato a meta' tra "La piccola fiammiferaia" - a guardare le finestre illuminate e i camini scoppiettanti dei vicini - e "I Flinstones" - nel senso che senza luce, riscaldamento e acqua calda mi sembrava di vivere nell'Era della Pietra.
A parte il romanticismo dell'inaspettata avventura misto ai malumori reciproci degli uomini di casa, purtroppo abbiamo avuto altri effetti collaterali: il due gennaio siamo stati i primi a visitare il dottore del villaggio, che ha diagnosticato una bella chest infection (bronchitina) alla Streghetta. Buzz, da parte sua, si e' svegliato stamattina dopo una notte di tosse, chiedendomi di fargli un aerosol. L'ho subito "pompettato" (grazie a Dio per il Ventolin), ma - ovviamente - mi sono messa in cerca di un areosol nelle farmacie/ospedali locali. Ricerca fallita. In Inghilterra non vendono areosol. Non affittano areosol. Non usano areosol. Se uno proprio vuole un areosol deve ordinarselo online e - visto che e' sabato - per ordinarlo bisogna aspettare lunedi' perche' il magazzino e' chiuso. L'ospedale locale, da parte sua, ci ha arricchito con un suggerimento che pare essere stato sfoderato per non farmi sentire troppa nostalgia per la mia Cina: portatelo qui se proprio sta male che un areosol glielo facciamo in reparto.
EVVIVA. EVVIVA. EVVIVA. Devo aspettare che stia "veramente male" per tirarlo su.
Che figa la sanita' inglese. Yuppi! Ho anche pagato 26 sterline per una confezione di soluzione salina! Papa' Gambalunga, al telefono dalla Cina, mi ha suggerito di usare la soluzione per lenti a contatto, che comunque e' soluzione salina. Devo informarmi su internet, ma non mi suona giusta.
In tutto cio' il mio cellulare funziona on and off e sono distaccata dal mondo, se non per l'esistenza della mia nuova droga 2009: Facebook! Quindi messaggiatemi, cari miei, e preparatevi al mio rientro in patria, il 10 di gennaio.
Zia Golosa, quando progettiamo un rientro?
Buon anno a tutti quanti da Mamma Lau e la sua tribu'.

2 commenti:

  1. Stellina mia, vorrei essere lì con te, due fiammiferaie sgarrupate...il mio visto scade il ventotto, vediamo di fare prima, prima possibile di nuovo insieme a Suzhou...più tardi provo con Skype, o Facebook...Ti abbraccio!
    Ziagolosa

    RispondiElimina

Non so se sono capace

Ci sono cose per cui uno e' portato. Poi ci sono cose dove invece fai schifo. Quando purtroppo fai schifo in cose importantissime, all...